La campagna di diffusione e distribuzione dell'ISO.DVD
“DEDALO E IL NONO GIRONE. IL FILO DEL MAGISTRATO E UN DEDALO SENZA PIU’SEGRETI”, una opera del tutto originale e frutto finale di sei anni e mezzo di lavoro, procede e coincide col richiedere a tutti un sostegno piccolo o "più militante" ma concreto, che puoi decidere indicando(modificando la somma che intendi destinare a sostegno, cui corrisponderà l'invio al vostro indirizzo mail del link dal quale scaricare l'immagine del DVD da scaricare, che potrete masterizzare o studiare in locale ed autonomamente utilizzare per diffusione e informazione pubblica.
Per ogni dettaglio informativo e per fare mente locale anche sulle ragioni e necessità che militano per il sostenere e creare un circuito di diffusione il più amplio possibile, non esitate a cliccare su



PLAYLIST YOUTUBE  Clicca sul primo tasto in alto a sinistra "Playlist" e scorri l'elenco dei video che si evidenzierà nella porzione sinistra della finestra per scegliere il video 

mercoledì 28 febbraio 2018

Questo caffè non è "L'ESPRESSO” da bersi ma soprattutto occhio ai fondi … è stantio e rancido.

Questo  caffè non  è "L'ESPRESSO” da "bersi". Ma soprattutto occhio ai fondi, 
è anche stantio e rancido su 
Paolo Ferraro 
APPELLO A TUTTA LA GENTE CHE RITIENE  DI ESSER DI SINISTRA... PER BENE. ASCOLTATE E VALUTATE PROVE DIRETTE E ANALISI CONTESTUALIZZAZIONI E DOCUMENTI. LINKS IN CODA PER ACQUISIRE STRUMENTI UNICI E MULTIMEDIALI ORGANIZZATI CHE METTONO A PORTATA DI ASCOLTO E CONSCENZA UN IMPIANTO DI PROVE DIRETTE (REGISTRAZIONI AMBIENTALI, TELEFONICHE E DI CONVERSAZIONI TRA PRESENTI) UNICHE AL MONDO.



L’altro ieri una specifica tazzina,  con  miscela adulterata e bollita ben da nove anni fa,  è stata offerta  in chiave diffamatoria.  Una poltiglia aromatica curiosamente manipolata con passaggi tarati,  da mano accorta e q.b. informata,   al punto da supporre di poter abilmente ed utilmente screditare nell'ambito di articolo "redazionale". 
Il tutto propinato,  sul caso specifico,   ad una fetta non risibile di pubblico già disinformato. 
Da dati ADS  vecchi varie centinaia di migliaia di copie vendute e assumo un numero di lettori almeno doppio nel 2007. http://www.fotografi.org/periodici_tirature.htm 
Ma nel 2017?! E dopo questa ultima operazione infelice "ad personam" quale calo delle vendite?! Basta  che una parte del popolo di lettori di sinistra ragioni e verifichi poco poco. 
L’articolo in questione uscito il 26 febbraio sull’ESPRESSO ha non tanto e solo trattato  (si fa per dire,  diffamato!)  Paolo Ferraro, ex (per ora) magistrato, ormai conosciuto  dal pubblico informato, ma  ha tentato di farlo  mischiando e confondendo alla maniera "complottista" (si, quella dei complottisti ricevuti in pompa magna alla Camera in convegno e "formati",  in segreto alla italiana di pullicinella). 
I risultati della miscela ?! Pessimi,  direi patetici .. per chi sa di CASO e prove e poi di www.grandediscovery.it .
La disinformazione specifica ultima si incardina a ben vedere  in  sette anni di SILENZIO SISTEMATICO DELL’ESPRESSO  (insieme a buona parte della stampa generalista più significativa) SUL CASO e su fatti e dati,  e quindi a cascar dal pero potrebbero  esser alcuni   già colpiti (bendati) dal nulla informativo. 
Il nulla o la informazione a vocazione "complottista" perpetuano travisamento ed ignoranza,   e l’ignorare è il pane del nutrire con concetti scontati e benpensanti le masse: di qui l’aggettivo e sostantivo volutamente utilizzati nell'articolo: “surreale vicenda”. 
LAsurreale vicenda”.
Che  una vicenda caratterizzata da un psico setta  in area civil militare, trattate le psico sette dalla stessa nota circolare del MINISTERO DELL’INTERNO istitutiva delle S.A.S.non abbia  nulla  di surreale già di principio,  ovviamente è chiaro anche anche agli stolti e ciechi di evangelica memoria. 
Surreale è il solo pensare che  con un caffè del macchinario "L'ESPRESSO", ma bollito già nove anni fa, si possa pensare  di "argutamente" manipolare e  negare l’evidenza e nascondere camuffando  in chiave folle “complottistoide”,  proprio come hanno nel 2011  cercato di fare alcuni “complottisti” e nel 2009 ha dichiarato che stava facendo (video-audio registrazione pubblica) "NELLO ROSSI".
Li è che sono rimasti esclusi da nove anni di informazione formazione e prove proprio i cinque nomi del nucleo deviato stretto (rimanere fissi al 2011 è indice di rigidità, o no ?!)



















DI qui la conferma di ciò a cui essi complottisti servano nell'era  delle reti e ovviamente a cosa servano le innumerevoli fake news. Ed è roba gestita insieme da destrorsi piuttosto  che da  sinistrorsi, caro ESPRESSO lungimiranza zero e vocazione filo "complottistoide" da autogol.  Ma già,  si sa, un certo trasversalismo è il segno della epoca oscura,   dei nostri tempi. L'importante è nasconder insieme ciò che conta, e gli strumentari, indipendentemente da chi se ne avvalga, volta per volta. 
Surreale è che si scriva di magistrato complottista nei confronti di chi il "complottismo" o meglio "complottoidismo"  lo ha radicalmente destrutturato denunciato ed analizzato nei metodi manipolatori illogici e spesso deliroidi (la informazione per screditare e far etichettare  notizie e dati coprendo le pagliuzze d'oro con balle od approcci incongrui ed astratti,  appositamente decontestualizati).   
E vi sono numerosi  articoli analisi ed interviste audio chiarissime del Paolo Ferraro anti-complottista. Già questo un bel servizio a centinaia di migliaia di giovani internauti e non, che a volte mi hanno ringraziato commossi. Ma a voi che lo dico a fare?! Empatia zero-carbonella,  mentre un punteggio alto in caratteristiche di altro tipo. 
Che poi Paolo Ferraro sia un INDIPENDENTE E DI SINISTRA non isolato e distrutto come da copione ?! ... eresia !!! 
E concludo il passaggio: chi titola  di complottismo nei confronti di Paolo Ferraro nel 2018 o è complottista disperato nell'accezione più deliroide  o deformante del termine,  o non ha capito assolutamente nulla di come si fa disinformazione  e diffama efficacemente un uomo onesto e giusto e niente affatto stupido. Ad esempio basta scrivere "uomo troppo buono ingenuo e poco scaltro sebbene abbia studiato" e subito gli togli  i voti e le simpatie di chi pensa che la furbizia sia un requisito essenziale.  
L'uso dello specchio deformante complottista quando una immagine è troppo nitida anche per esser deformata  dopo anni di lavoro e dimostrazioni con fatti e prove dirette certe,  a breve o medio-lungo andare, invece incrina irreversibilmente lo stesso specchio. PUNTO. 

La DISINFORMAZIA “attiva”
La DISINFORMAZIA “attiva”,   una novità “ESPRESSO” per “il soggetto Paolo Ferraro ed alcuni sostantivi a lui collegati”,  sversa  però incautamente il caffucello iper stantio, senza tener conto di nulla,  nella foga elettorale.  Neanche tener conto di SETTE ANNI DI LAVORO di informazione e formazione mirate alle  istituzioni (globalmente  6 milioni di mail,     specificamente destinati 3.5  milioni di mail alle magistrature ed avvocati,  contenenti  reali documentazioni audio video cui connettersi per “ascoltare e concretamente valutare prove dirette"?!  Sperar nella pigrizia od insipienza altrui non è sempre un buon affare. Sottovalutar Paolo Ferraro neanche,  vero co-autor redazionale?! 
L'opinione pubblica generica oggi manipolata specificamente sul CASO vIcenda a monte,  conta come il due di coppe, e la bevandina serve solo a dare una sponda, non certo ai quisque de populo. (Attendere sereni sulla amena riva di un fiume virtuale, bevendo the, e non cito la marca,   è tra le  caratteristiche meno gradite di Paolo Ferraro).  
E proprio poiché non abbiamo inviato chiacchiere e giudizi o nomi astratti e manipolazioni ma PROVE  AUDIO E VIDEO AUDIO valutabili con nomi e cognomi e analisi  di contesto concreto ineccepibili, questa volta  il  caffè espresso ce lo facciamo e beviamo noi, dinanzi a querela che stilata,  dopo smentite/rettifica trasmesse,  non siamo però affatto intenzionati  a depositare. 
Resipienza ... sollecitata ?!  
Non è che serva difatti in concreto,  come deterrente o richiesta di giustizia.
E se non lo sa PAOLO FERRARO .. che stava nel gruppo REATI informatici e aggiunta competenza speciale su tutte le diffamazioni a mezzo stampa ed internet. e che ha segnalato il pericolo di un accentramento di una materia destinata al vaglio delicatissimo dell’equilibrio tra diritto alla informazione e sfera della reputazione, chi  altri lo sa ?! L’ESPRESSO e chi ha scritto le "tarate" parole double face. 

SETTE ANNI DI VERA INFORMAZIONE DENSA
LA VICENDA A MONTE ED IL CASO PAOLO FERRARO sono segnati quindi da sette anni di INFORMAZIONE CORRETTA CON DATI VERI E RISCONTRATI E RISCONTRABILI DA CHIUNQUE. MA SI SA CHE SIMULARE E FINGERE L'OPPOSTO PUO' RIVELARSI NECESSARIO SE NON UTILE. MA A CHI, VERAMENTE ?!. 
SOLO IL FATTO CHE SIETE ARRIVATI COL caffè L'ESPRESSO dopo c.a. settemila pasti senza neanche valutare le pietanze "ben" servite, depone male.  
MI ricordate quel  frammento  del film con Nino Manfredi che vedendo arrivare alla stazione termini, fine anni sessanta, un treno  con manifestanti e bandiere monarchiche commentava " ahò sto treno è arrivato con vent'anni di ritardo ... ".  Solo che la locomotiva per il tragitto "manipolazione e diffamazione Paolo Ferraro" era già malandata e viziata nel 2009 ... figuriamoci di quale manutenzione abbisognerà a quasi dieci anni di distanza  e sempre salvi i provvedimenti contro il solito conduttore ... che le cose nella storia cambiano.   
MA SERVE STO' TRENO ALLA SINISTRA ED AL PD?! Servirà al limitrofo  Giuseppe Cascini, chiamatosi esplicitamente in causa nel marzo 2011 e quindi corresponsabile per sua voce,  il  PM della coperta area romana segnalata dal magistrato di MAGISTRATURA DEMOCRATICA  Paolo Ferraro, o a Stefano Pesci pm esoterico militar collegato pluri-incastrato ... o a Nello Rossi che gestì (Aggiunto dell'epoca e della medesima specifica cordata,  ma soprattutto del gruppo Reati di diffamazione a mezzo stampa ed internet)  la operazione di violenta copertura inscenata, con il coordinamento/avallo/cogestione dell'allora Procuratore di Roma Giovanni Ferrara, che a vicende smascherate inizialmente divenne Sottosegretario al Ministero dell'INTERNO con delega ai Servizi. LO stesso  sinanche nelle registrazioni audio di Pasquetta 2011 chiamato in causa, mica da me .... 
E FORSE SERVE ANCHE ALLA DESTRA MILITAR DEVIATA e SERVIZI  che stanno ormai  nell'(ex) ombra ormai illuminata e che furono incaricati di cogestir per conto e favor di terzi la trappoletta nel 2007-2008 fallita ?!.
Ne potete ascoltare agevolmente almeno un paio a caso nel video-audio oltre, 133E
DI qui notifichiamo al caffè stantio sversato con L'ESPRESSO,  che non solo si è assunto un parametro valutativo folle e complottistoide, ma lo si è  fatto anche a  favore delle medesime aree "operative" sopra appena indicate.  Cui prodest?! (n.d.r.  non è complottistese: è latino!).  Ma pensare a chi c'era dietro al caso Marrazzo non vi suggerisce qualcosina ?! Testoni !! O meglio gli apparati condivisi  e cogestiti non si toccano. 
§§§§§§§§§

LA MANIPOLAZIONE E DISINFORMAZIONE.
Analizziamo di seguito  tecniche sintattiche e di costruzione manipolate che emergono dal testo (insufflato) nell’articolo de L’ESPRESSO ( da non bersi). 
PARTE PRIMA. Nel pezzo si legge “ alla fine del 2008, l’allora magistrato presenta un esposto in Procura in cui "dichiara" che nella sua abitazione, nel quartiere romano della Cecchignola, avvenivano rituali satanici (?!) , pratiche sessuali in condizioni di ipnosi e sotto l’effetto di sostanze alteranti, che vedevano coinvolti adulti, bambini e di cui la sua compagna di allora era vittima.” 
1. A prescindere che l'esposto iniziale di una paginetta, già "pubblico",  diceva in punta di penna un decimo,  nella descrizione ci si è "dimenticati" di indicare la caffeina: di militari in operazione gestita si tratta e consiglio a L’ESPRESSO di ascoltare non tanto e solo i video 133 A 133 B 133 Cv 133 D e 151 ai  links in seguito elencati, ma il video audio 133 E, l'ultimo in assoluto, neonato di una sequenza di parti estenuanti (non per me),  con  legenda  a corredo "inequivoca". Buon ascolto ..... 



** !! §§§§§§§§§§§§§§ 133 E MISSION IMPOSSIBLE. §§§§§§§§§§§§§§§ !! ** Servizi deviati inchiodati, all'opera per tentare di incastrar con la "pedofilia" ed "efebofilia" il magistrato di Cassazione Paolo Ferraro mediante artefatte video registrazioni. Le ultimissime prove della macchinazione ed organizzazione che risale al novembre 2008 ne dimostrano INELUTTABILMENTE la GRAVITA' e LA ILLEGALITA' TOTALE anche sotto il profilo obiettivo che emerge del tentativo di distruggere accerchiare od eliminare il magistrato a peso specifico "attenzionato" che si è con grande intuito investigativo accorto di tutto attivandosi per svelare gli arcani (risibili) del mondo coperto e del cemento deviato del potere. . §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ Questo video audio ultimo (èdito il 28 gennaio 2018) col taglio suindicato illustrato, mette in evidenza nuovo spezzone emerso dalle registrazioni audio della Cecchignola,(("lo devi fare" e " Coraggio ... vai" un incoraggiamento alla donna trattata del tutto incompatibile per tono e metodo al contesto di semplice criminale efebofilia in atto) che contribuisce a chiudere la spiegazione globale della manovra criminale allestita e segue i video 133 A 133 B, 133 C,133 D e 151 ultimi e i molti altri introdotti rielaborati e gestiti nel DVD-ISO "IL FILO DEL MAGISTRATO E IL LABIRINTO SENZA PIU' SEGRETI". La manovra esplose sia per le registrazioni effettuate con grande intuito investigativo da Paolo Ferraro che perché la donna "trattata" della Cecchignola non solo disse tutto ciò che riguardava veridicamente Paolo Ferraro ma perché si accorsero allora che erano stati "pilotati" e tratti in inganno dalla architettura costruita con ausili esoterici e militari dal pubblico ministero intraneo a servizi e mondo militar esoterico Stefano Pesci e da Silvia Canali e gestita, con ausilio di pettegoli diffamatori .. appaiati, con una attività di larvata diffamazione "programmatica" e preparatoria, secondo i canoni e protocolli delle peggiori attività deviate. A gestire a monte la manovra nel novembre 2006 e poi 2007, ripetutamente intrufolando incontri e presentazioni reiterate con la donna "separata" della Cecchignola (modalità ed attività che da sole lasciarono un alone di sospetto che percepii) Roberto Amorosi, magistrato piddino all'epoca nell'ufficio legislativo del Ministro degli Esteri poi magistrato di coordinamento con la Romania infine SEGRETARIO della CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA !!!. Fu però proprio la scoperta del dott. Ferraro a convincere i servizi manovrati dalla piazzale Clodio "deviata" -una minoranza al potere- che doveva essere a tutti i costi distrutto chi per esser già individuato come pericoloso magistrato intelligente ed indipendente, e sotterraneamente attenzionato e perseguitato, aveva infine capito troppo e avrebbe poi approfondito e dimostrato sempre di più. Gli altri in venti anni di lavoro sotterraneo erano stati incastrati, ricattati o eliminati in varie forme ... SEGUONO nel breve video 133 E stralci dalla grandediscovery 2 e 3 e di telefonate prova che incastrano Silvia Canali e Stefano Pesci e la prova radiofonica delle attività di tentata diffamazione realizzate sinanche da magistrato "coperto" sotto falso nome. https://www.facebook.com/PAOLOMAG/vid... versione youtube 133 E https://youtu.be/MdWJRbVz7hA Per ogni chiarimento sulle tre grandediscovery www.grandediscovery.it e www.paoloferrarocdd.eu VIDEO CITATI SU YOUTUBE 133 A https://youtu.be/5V6q4Lfa9x8 133 B https://youtu.be/HVCDJKKvcZU 133 C https://youtu.be/nitnHQAg1r0 133 D https://youtu.be/JpB0Pe8JyTE 133 E https://youtu.be/nY43sj6rWtg 
2. Delle vocazioni malate o "per servizio" sottese al gruppo operativo,  non è cura ora e  "apri i pacchi" sniffate e contesto ...sono là ...ascoltabili .. negli audio dei brogliacci con il tanto altro che ne costituisce invece la unicità nel panorama mondiale, sia come fonti che come  oggetto della prova .Ma il caffè non merita la millesima spiegazione ed analisi qui, andasse ad ascoltare e valutare (rispettosamente, dico). 
3. L'utilizzo  del termine "ipnosi" derivava all'epoca dalla mia ignoranza (Paolo Ferraro può esser ed è ignorante come chiunque). Che ne sapeva una persona per bene magistrato di Cassazione, di trattamento in ambienti militari, di honey trap gestita da apparati militari e delle indagini gestite dalla Procura di Roma su pedofilia ed efebofilia ROM  nell'ambiente costituito da militari della Cecchignola e della aviazione militare ed anche  altro?!  Un beneamato piffero.  Solo che l'intelligenza e la cultura applicata sopperiscono volta per volta alla ignoranza,  nel caso mio. Nel caso vostro bastava leggere gli articoli sulla mega indagine "FIORI NEL FANGO" "UNO E DUE"e svariati articoli sui siti del CDD per sgranare gli occhioni..involontariamente.. certo. Tranquilli !!.  
Consiglio pertanto allo sversatore di caffè riciclato,  dalla manipolazione "certificata" e riconosciuta,  di parlare di servizi militari più o meno deviati, di una psico setta militare con membri di alto rango, di un magistrato inconsapevolmente immesso tramite altro magistrato in un ambiente che doveva fungere da trappola, di ascoltare la testimonianza diretta della più che informata Milica Fatima Cupic (e di terze altre persone informate sui medesimi fatti) moglie del generale Marchetti esoterista ed altro, da sempre in stretto contatto con  Stefano Pesci (esotero-magistrato della procura romana) ..in contatto  degli anni ottanta e prima di esser magistrato "nei giro  di  Marchetti”.




0109 STEFANO PESCI MONDI MILITARI MAGISTRATURA ROMANA DAL 1985 AD OGGI IL VELO SI SQUARCIA from CDDpaoloferraro on Vimeo.
§§§§§§§§§§§§

"Si è dovuto sottoporre"
Prosegue il caffè ESPRESSO servito con nove anni di ritardo,  ormai  imbevibile:  Ferraro inizia così una serie di ricerche, interrotte però dalle cure  psichiatriche a cui si è dovuto sottoporre, che gli avrebbero fatto scoprire trame occulte e deviate in istituzioni, alti gradi militari, massoneria e sette sataniche."
Nessuna ricerca: analisi di prove obiettive di pubblico dominio, verificabili, ascoltabili, contestualizzate, chiarissime, in-manipolabili. 
"Si è dovuto sottoporre"?! Trappola organizzata ed analiticamente descritta  e sequestro di persona,  quando le prima analisi sulle prove erano state estratte,  nel lontanissimo 23 maggio 2009, operazione blitz eseguita   con metodi aggettivabilissimi e attività "segreta"   ( "ordinata" da CANCRINI LUIGI psichiatra di nota fame soprannominato il "distruggi famiglie"  e a monte da STEFANO PESCI in telefonata nascosta ma da me personalmente e fortunosamente ascoltata e descritta analiticamente più volte). Tutto ormai documentato al millimetro. Tutto ciò si chiama sequestro di persona in assenza di qualunque requisito sostanziale e formale o alternativamente  per la giurisprudenza "violenza privata". E ovviamente tutto analizzato al millimetro anche in punto di fatto e diritto. Che sia stata coperta una attività illegale è mera conseguenza del chi e del perchè, cari "Espressi". 
E' poi un caso della intelligenza mia se le registrazioni audio effettuate da chi vi scrive e da altri due avvocati contemporaneamente hanno svelato un RUOLO DICHIARATO della psichiatria di regime nascosto  circa i magistrati politici e ministro da "rimetter in carreggiata" ... e di questo e della sua confessata valenza  (anti) istituzionale occorre tacere ... vero ... ?! 
Un caffè ESPRESSO ?! no grazie. 
Ma tra un caffè e l'altro "ESPRESSO" valutate ascoltate  e leggete le prove su 
"GRANDEDISCOVERY 0 LA ORGANIZZAZIONE   DEL SEQUESTRO DI PERSONA DEL 23 maggio 2009 ED UNA "RICOSTRUZIONE OMNIA" DEL CASO PAOLO FERRARO"

§§§§§§§§§
Vorrei infliggere al caffè che Espresso non è,  a tavola recato freddo  ormai,   rancido, e non potabile, la consapevolezza ancor più chiara della sublime auto inflittavi punizione.
Paolo Ferraro è con chi difende la legalità e non copre fatti gravi. Sono una risorsa per chiunque e da qualunque parte stia. Non sto da una sola parte per vocazione metodo esperienza e storia, ma anche per esser stato in servizio  il magistrato che tutti conoscono. 
E se Occhetto ha firmato la petizione a favore di Paolo Ferraro  non è che sia un complottista e tantomeno "un fassista". Poi sulla confusione tra storia anni quaranta, anni settanta e presente ne parliamo ma in sede culturale  seria .. qui ci si occupa di caffè riciclato. E di tanti uomini e donne giovani armati di lealtà e pulizia morale e di valori: roba che di questi tempi è ORO. Non ne parliamo di più solo perchè gli italiani che voteranno  vedendo gli accadimenti hanno saputo individuar violenze vere, folli gesti e serio impegno determinato.  
Il caffè L'ESPRESSO,  servito stantio,  ha svelato invece di essere  complottistoide a "specchio" e   col non dire e far intender altro,  di coprire violenza privata e attività criminal nazistoidi, ormai svelate e non più secretabili.  
Spiegatevi voi chi ha perso per tutti i treni una locomotiva di qualità e perchè un indipendente vero con queste caratteristiche sia stato candidato da Italia agli Italiani.
NON sarà che Roberto Fiore è infinitamente  più abile ed intelligente e "democratico" di voi (Fiore mi perdoni per l'offesa "democratico") oppure solo che l'esser cristiani è, per chi vorrebbe triturare anche l'inossidabile acciaio della verità, "arabo" da immigrazione clandestina di prescelti criminali, quella particolare emigrazione da "ignorare" ?! 
Il contar mio  ancora  sulla legalità e sulla intelligente valutazione altrui, può essere una idiozia, ma non è la prudenza che mi manca (non la esercitai solo quando si trattava di salvare nel 2008 Emanuele il bambino della Cecchignola che cercava e mi chiedeva aiuto ... e il resto. Chissà che ne pensa MATTARELLA ?! ).   
Ma dopo un eventuale esito negativo della causa di merito dinanzi al Consiglio di Stato da miglior magistrato dispensato illegalmente per esserlo stato sino in fondo ho già in mente un piccolo pamphlet: "In morte dello Stato di diritto".
Ma non vi preoccupate,  voi del caffè non verrete nemmeno nominati o pensati, non è oggetto vostro lo Stato di diritto.
Resta a voi la nefandezza di far finta di non capire che il paese in cui un magistrato dalla qualità e carriera limpide viene sequestrato e sottoposto alla più immonda persecuzione pur di nasconder orditi evidenti e nefandezze varie, e molti altri vengon in varie guise massacrati/colpiti/affondati,  si  è già in mano ad un regime. 
LO STESSO che ha eliminato testimoni e prove sulla strage di USTICA ... o coperto gli alti mandanti di CAPACI e via D'AMELIO ...  
Solo che ora, scoperchiato e dimostrato molto, quasi tutto, a colpi di prove dirette, e spiegato anche, dal 2011 ad oggi, far fuori definitivamente il piccolo magistrato Paolo Ferraro, di magistratura democratica .. buttando il cerino ...che effetto farà ?!   

domenica 18 febbraio 2018

BUONSENSOPOLI e MELUZZI.

BUONSENSOPOLI e MELUZZI. 
Metodo associativo e accertamento investigativo. 
MACERATA 2018: CINQUE CASUALITA’ NON SVILUPPABILI.

Sia chiaro: il problema della pericolosissima criminalità nigeriana, esportata attraverso la immigrazione clandestina dalla Nigeria,   è obiettivo e va affrontato attraverso una immediata  e determinata attività incisiva  dello Stato che lo risolva definitivamente. Ma trattarlo programmaticamente solo come il  problema specifico di una criminalità etnica ripetendo un omologo errore di prospettiva fatto a suo tempo intorno sulle criminalità organizzate nostrane, non mettendo cioè in questo ultimo caso un dèbito accento, magari in via di ipotesi confortabile,  anche sulla integrazione occasionale della manovalanza in contesti criminali a vari strati e sino allo strato eversivo  profondo che più perplime per le sorti globali dell’Italia,  può rivelarsi  un errore, voluto o no. *1 *2 [ https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/18/palermo-la-cupola-di-black-axe-in-manette-17-nigeriani-fermati-una-mafia-piu-violenta-di-cosa-nostra/3203549/ ]. 

I. MACERATA:UNA INDAGINE CHE VA AVANTI SU DATI E FATTI ACCERTATI. 
Continuiamo a intravedere segnali di una indagine seria e professionale condotta da magistrati veri a MACERATA. E la dura e NECESSARIA smentita circa la sussistenza di un qualunque indizio concreto  su RITO WOODOO ne è conferma. 
Ma perchè l’esimio professor Meluzzi ha utilizzato lo “schema di chiusura rigido” NIGERIANI-MAFIANERA-RITIWODOO  decretando a modo suo e CON UN VIDEO volutamente lanciato su INTERNET,  quasi la inutilità di approfondimenti circa “IL/I MOVENTE/I” certificati (da lui) del tutto chiari e già spiegati dai “fatti” e dalla antropologia?! 
E il  partir dai dubbi sulla tecnica gestione e perfetta qualità del tragico e terrifico depezzamento, citando il medico autoptico anatomo-patologo che ha detto  di dieci ore che sarebbero a lui necessarie con una completa attrezzatura chirurgica da camera settoria, per poi virar sul rito wodoo chiave di volta e spiegazione finale,  che coerenza interna ha ?! *3
E come mai la stampa si era esercitata su false notizie del tipo “cuore asportato e non rinvenuto”,  poi divenuto ”mangiato” se non è per NULLA VERO ?! 
Chi e quanti e perché hanno non informato in modo corretto indicando  indizi e  prove di un rito wodoo inesistente,  creando a loro volta i presupposti di fatto  associativi mentali di chiusura del CASO e sul movente, mediante l’assioma astratto NIGERIANI-MAFIANERA-RITOWODOO ?! 
E poichè si è notata in giro  qualche replica e  commento da  idioti,  spiego per costoro: la violenza inaudita e criminale e le modalità di orrifico  depezzamento e scarnificazione mirata dei pezzi del cadavere sono IL FATTO CERTO. Se manca il segmento e gli indizi che radicano un giudizio di esistenza del rito wodoo, allo stato semplicemente “non era un rito” e quindi si deve capire bene ancora  soprattutto il/i perchè (che del  tentativo di distruzione di qualsiasi traccia biologica con DNA estraibile si tratti mi sembra chiaro, ma pare abbiano fallito anche in questo). E  viceversa se rito wodoo fosse  stato , tutto il movente si sarebbe esaurito  in ciò:  indagine conclusa .... !. E conclusa  così la si vorrebbe. Vi è   chiaro?! 
Certo si è pescato nel consenso facile emotivo ed ideologico e con la esca della notizia che “intriga” (cinenatograficamente)   più di tutte. LO psichiatra e criminologo, esperto necessariamente di struttura della logica e di logica della struttura motivazionale sui fatti e cause,  ideologicamente avvertito,  conosce scientificamente  manipolazione e disinformazione gestita. La raffigurazione di  un prof. Meluzzi, tratto in inganno da false notizie di stampa su elementi obiettivi, avendo scelto  il  canale di comunicazione/diffusione  INTERNET,  lascia alquanto dubbiosi.
LA realtà ricostruita allo stato dagli accertamenti condotti sul crimine di Macerata con alta professionalità è allo stato OMICIDIOEFFERRATO -VIOLENZADIGRUPPO -NIGERIANIINDAGATI -DEPEZZAMENTODICADAVERESCARNIFICATOEVARECCHINATOPERFARSPARIREOGNITRACCIABIOLOGICA.  Questo il punto certo di riferimento attuale .. che non conchiude gli accertamenti sino a che ogni tassello e quelli non spiegabili nè spiegati (e solo se del caso eliminati) vadano tutti al loro posto o nel cestino. Primo tra tutti il/i movente/i.
Qua a ben vedere è disegnata la radicale differenza tra una indagine vera ed una operazione a “chiudere” assiomatica sul MOVENTE ESCLUSIVO “wodoo” ricostruito antropologicamente ed in concreto senza alcun riscontro a conferma. 
Noi non siamo assonnati e da svegli valutiamo che a MACERATA esiste una magistratura che non semplifica, per ora. 

II.  ASSOCIAZIONI MENTALI ASSIOMATICHE, CASO E CAUSE IN GENERALE: una digressione necessaria. 
Uno dei drammi dell’epoca delle fake news e della gestione complottistoide dei contenuti è l’abuso o l’utilizzo improprio di quello che chiamo “ll metodo mentale associativo”. Abuso ed utilizzo  che poi possono a lungo andare sfociare nella paranoia e nei casi già gravi nella deliroide costruzione mentale di una realtà svincolato dai fatti, in radice.
E ho usato il termine abuso od uso improprio non a “caso” perchè lo spazio della intuizione e della ipostasi di ogni scenario compatibile  (posti a mera base di partenza  del vaglio  e delle verifiche concrete) è invece uno  spazio congeniale alle attività investigative e di intelligence,  ma se queste sono poi condotte con metodo concreto di accertamento e verifica, per l’appunto. 
A ben guardare nello stesso associar mentalmente in modo rigido (se vi è A vi è B come effetto e come spiegazione) si ritrova anche un pezzo del “buon senso comune” che si esprime con “ è normale che avvenga e sia così” ovvero” non è normale”, con buona pace della conoscenza e della scienza e dell’insistere dei criteri di verifica empirica e poi logica. 
Puntualmente sulla “evidenza” supposta e sul buon senso costruito su reali conoscenze antropologiche ha puntato il prof. Meluzzi. A monte una manipolazione di alcune informazioni e dati. Di qui il comunicato della Procura di MACERATA come atto dovuto ed intelligente. 
Nel  metodo erroneo da me definito “complottistoide”  poi, si parte da un fatto e da una idea,  si annotano evenienze rilevate nomi e circostanze .. e si spiega evento e cause associando in correlazione mentale astratta i pezzi separati a porger una verità definitiva altamente plausibile se non presentata per”vera”, senza neanche verificar in concreto se i pezzi utilizzati siano, con prove vere, non oggetto del Caso (che spesso incombe). SE ci si riflette un attimo si salta così piè pari la logica dell’accertamento concreto e la verificazione dei nessi concreti e causali che vanno dimostrati. E si arriva a conclusioni, arbitrarie se non verificate o  verificabili.   
Il vallo tra CAUSE E CASO e “il buon senso comune“ vengono così saltati piè pari, ma  con un volo pindarico. Può accadere che ciò avvenga anche strumentalmente. Ma di solito in molti vi è la ingenua generosità di chi vorrebbe confrontarsi con  logiche più complesse che attengono a coloro  che  possono a livelli alti  agire   imitando “IL CASO” per coprire moventi e gestione materiale degli eventi, ed ottenere ed assicurare risultati perseguiti senza farsi scorgere.  
Si crea però  così la variante del “BUON SENSO COMPLOTTISTOIDE” che è un altro e insidioso prodotto deteriore. E che dietro ad ogni fatto vi sia un”complotto” ordito è cosa messa in bocca al complottismo, acciochè i temi trattati (amputando le componenti più concretamente ancorate a organizzazioni e fattori reali e storicamemte significativi) siano relegati in un limbo privo di consistenza credibile Si tenta così  di assorbire nella relativa negativa accezione le analisi e informazioni vere tinte mediante  un modo di ragionar, assai simile agli albori di una patalogica percezione paranoica del reale. Lo abbiamo spiegato decine di volte [https://www.facebook.com/PAOLOMAG/videos/1363096667117648/] e che frutto di un reale e vero complotto teoricamente strutturato sia proprio il “complottismo” ideato begli anni ottanta negli States, lo svelano non solo i corsi di formazione gestiti da servizi segreti in specie militari, e i documenti sulla organizzazione della controinformazione cibernetica di provenienza militare, ma la logica sana che analizza contenuti e metodi espositivi ed i loro effetti.   
Se vi fermate un secondo a riflettere,  nel tentativo emerso di gestione informativa “assiomatica” del CASO MACERATA di cui trattiamo troverete alcuni di questi  ingredienti:  false notizie deformate, rielaborazione esclusivamente antropologico ideologica e “pesca” nel facile consenso del buon senso comune, per  convogliar  tutti sulla monolitica ed univoca spiegazione finale “wodoo”.   consonante col color nigeriano dei coinvolti/indagati e non conta se certi (come nel caso) o meno,  futuri responsabili.    Immàne (è immanente)  il fine sublime di dar per chiuse indagini “sul movente” e di rimbalzo “sui fatti” ultronei od ulteriori che eventualmente possono emergere. 
In fondo alla gente importa la  gravissima  questione IMMIGRAZIONE e CRIMINALITA’ e così si può far bere agevolmente anche una spiegazione esclusivamente  “wodoo” a forma di sentir comune su un fatto concreto. L’accertamento giudiziario dei fatti (ma anche quello storico) è però una altra cosa,  ed un metodo scientifico DEVE sorreggerlo, poggiato su dati veri.  E si può anche arrivare al wodoo unica spiegazione finale,  ma se i dati non corrispondano e  se  serva a “chiuder tutto”, non si apre qualche interrogativo ?! .  
Ovviamente il nostro diverso dire “proprio perché quasi tutto avviene per CASO . nel senso che non emerge spiegabilità in termini causali e razionali di un evento (etc.)”  fa   aprir le meningi ed apre anche alla verifica della genuinità del CASO. In  ciò pure  consiste una indagine seria. 
E se  è vero per conoscenze generali certe che imitare il caso ottundendo indizi e prove .. è il pane  di criminalità di altissimo livello, e di servizi operanti in segretezza,  proprio tutto va accertato in concreto e con metodo scientifico verificato e verificabile, secondo scenari plausibili,  se ne sia il caso. 
Pensate alle tecniche per eliminar un teste/una persona scomoda,  simulando esattamente un incidente stradale colposo: basta conoscer la casisistica analizzarla e poi riprodurre la dinamica mediante un autista ben addestrato. E si pensi al mandar causale di autista su una strada  per incontrar casualmente una persona, in qualche modo sorvegliata a sua insaputa. Si studia poi nelle scuole di livello .. il FATTORE PASSIVO, un soggetto che risponde a certe esigenze,  ben analizzato e che si sa  che si comporterà più o meno esattamente .. nel modo previsto e voluto; basta il crear l’occasione ed “il piano inclinato” nel luogo e nel tempo prescelti, per attivare  come da previsione una dinamica voluta.  Poi ci sono gli incidenti di percorso ed allora giù disinformazione e ricostruzioni e tesi ad elidere totalmente l’vento o la esecuzione infausta. 
Tutta questa e molta altra roba richiede una finezza investigativa  e una grande capacità di verifica logica  .. che la gente non subdora. E basta venir meno ad un solo requisito investigativo per annullar e pregiudicare tutto.   
QUINDI senza andar a caccia di farfalle o ridurre tutto a un raid nella savana, nulla va trascurato ma tutto accertato e dimostrato quando si tratti di accertamenti giudiziari su un caso di rilievo, apparentemente lineare, quale quello di Macerata.. 
Mi pare semplice e lapalissiano. E questo Meluzzi lo sa bene. 
Si abbandoni il wodoo alla sfera dei contesti culturali,   in quanto   più che svelare quel che c’è “dietro” ed  il “davanti”, serve a chiuder varchi e porte sul retro quando integri una  mera suggestione senza riscontri a conferma.
 E ci occupi con metodo del tanto e concreto da  accertare. 

III. CINQUE  DATI CERTI NON ANALIZZABILI IN ALCUN MODO MEDIANTE ASSOCIAZIONE MENTALE ASTRATTA.  
Ora a titolo di mero esempio dello scriteriato criterio che si accontenta delle mere associazioni mentali, inanelleremo una sequenza di dati che appaiono CASUALI rilevabili dai fatti di Macerata e per render più completo l’esempio li estenderemo come arco temporale:
1. L’orrenda vicenda  accade in periodo di campagna elettorale e commessa da immigrati NIGERIANI dediti al crimine e due valigie sembrano lasciate a bella posta per esser trovate rapidamente
2. La povera ragazza è imparentata con persona legata al partito ”FRATELLI DI ITALIA” 
3. i due trolley  con il corpo orrendamente depezzato e trattato a varecchina della povera ragazza,  vengono  lasciati ben visibili in corrispondenza di una villa il cui proprietario si chiama di cognome MONTI.
4. IL raid criminale e stragista che segue il fatto viene commesso da un borderline diagnosticato e già iscritto candidato con la LEGA, la cui provenienza remota ed ideologica lo indica di una destra che una volta si definiva eversiva 
5. IL raid stragista che si conclude con l’avvolgersi all’uomo in una bandiera tricolore vede l’uomo (a detta di alcuni servizi giornalistici) declamare   per tre volte, , prima di esser portato via,  ITALIA agli italiani (e non appare certo campagna politica a favore). 
                                    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
Continui la indagine vera e con concreti accertamenti la Procura MACERATESE,  e si rinunci a qualsiasi suggestione mantenendo fermo il principio  della verifica  di qualunque elemento e fatto, sulla base di ipotesi e scenari la cui plausibilità è rimessa alle prove acquisite. 
Dai  concreti fatti da verificare ed accertare, alcuni indicati tempestivamente da noi  e molti altri,   e dalla completezza del vaglio e degli approfondimenti,  passa la strettoia per arrivare infine alla ricostruzione completa di tutti ma proprio tutti i tasselli del  fatto gravissimo e criminale. E di lì anzichè chiuder sul Wodoo si può arrivare alla verità giudiziaria sostanziale oltrechè formale. 
Roba desueta,  da un po’ di anni ci si accontenta in alcuni casi  del crisma formale del giudicato ... “prevedibile”.

Paolo Ferraro 

*1


https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/18/palermo-la-cupola-di-black-axe-in-manette-17-nigeriani-fermati-una-mafia-piu-violenta-di-cosa-nostra/3203549/
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§




https://www.facebook.com/PAOLOMAG/posts/1579508658809780


 §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§


https://www.facebook.com/PAOLOMAG/media_set?set=a.1585161948244451.1073741933.100002519841658&type=3
§§§§§§§§§§§§§§§§§§


https://www.facebook.com/PAOLOMAG/media_set?set=a.1585221711571808.1073741934.100002519841658&type=3&pnref=story

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§



http://www.cronachemaceratesi.it/2018/02/15/pamela-ecco-lordinanza-del-giudice-autopsia-telefoni-e-contraddizioni-i-cardini-della-custodia-in-carcere/1067788/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+cronache_maceratesi+%28Cronache+Maceratesi%29


*2

https://paoloferrarocdd.blogspot.it/2017/07/il-vaso-di-pandora-le-minacce.html

https://paoloferrarocdd.blogspot.it/2017/07/il-vaso-di-pandora-le-minacce.html

*3

IL VIDEO è, tra gli altri, consultabile al LINK https://youtu.be/rpQlt8tNVmM

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
LE INDAGINI A MACERATA PROSEGUONO NELLA DIREZIONE GIUSTA E L'INVITO IMPLICITO A CHIUDER GLI APPROFONDIMENTI SUL/I MOVENTE/I E' FALLITO !!!


DOWNLOAD DA GOOGLE DRIVE

Download














In locale l'intero blog paoloferraro.blogspot.it visionabile completamente come in rete. Cliccando sul tasto sopra scaricherete sul vostro pc un file zip col nome del blog: cliccando sopra il file e cioè scompattandolo con un programma qualunque che gestisce i file compressi, sul vostro pc verrà creata una directory col nome del blog archivio. Nella directory troverete il file index.html in vista, tra tante altre sotto directory. Cliccando su questo file navigherete in tutto il blog ed in tutta la documentazione e tutte le pagine in locale.


N.B. copiando tutto il contenuto da voi scaricato su un CD o DVD sarete in grado di regalare far visionare e diffondere due blog offline completi: un pensiero e regalo innovativo.

Il BLOG paoloferrarocdd.eu off line da scaricare e regalare


DOWNLOAD DA GOOGLE DRIVE

Seguendo le semplicissime istruzioni sopra ( scarica - scompatta e clicca poi su index.html) potete scaricare ed avere a disposizione il blog paoloferrarocdd.eu in locale, con tutti gli articoli, ed altresì con l'indice nuovo riordinato (il tutto alla data del 16 dicembre 2015 in attesa del blog e regalo integralmente aggiornato a Pasqua 2016 )


N.B. copiando tutto il contenuto da voi scaricato su un CD o DVD sarete in grado di regalare far visionare e diffondere due blog offline completi: un pensiero e regalo innovativo.

Ascolta leggi valuta e condividi articolo per articolo










Oggi presso Italia


IL PAESE DEVE SAPERE ..






CLICCA SUI SINGOLI TASTI DI CONDIVIONE PER OGNI ARTICOLO NEL POST O SU SCOOP, OPPURE SUL TASTO "SHARE" ACCANTO, NELLA COLONNA DESTRA DEL BLOG, CHE CONSENTE DI CONDIVIDERE SU 19 NETWORK A TUA SCELTA L'INTERO POST DEL BLOG.

PUOI ANCHE COPIARE L'INTERO POST ED INCOLLALO SU MAIL ED INVIARLO COI TUOI INDIRIZZI E A TUTTI GLI INDIRIZZI CHE TROVI UTILI.


ORA E' IL MOMENTO DI DIFFONDERE TRA TUTTI:


IL PAESE DEVE SAPERE ..


BISOGNA FAR SAPERE AGLI ITALIANI


http://diffusionecdd.blogspot.it/2015/09/diffusione.html






SCOOP LA GRANDE DISCOVERY SU

SCOOP ED FB

IN 63 ARTICOLI E MILLE PROVE






SCOOP ALTRI CANALI




















SIETE ORA SUFFICIENTEMENTE MATURI ED INFORMATI PER LEGGERE ED ASCOLTARE IN MODO ATTENTO COMPLETO E CONSAPEVOLE:


IL MEMORIALE DEL 7 MARZO 2011


IL DOCUMENTO SU PISTA FAMILIARE E USO ETERODOSSO DEL DIVORZIO ( e allegati )


LE PROVE AUDIO della CECCHIGNOLA e relative contestualizzazioni


GLI ESPOSTI DENUNCIA MEMORIE AL CSM CHE SMASCHERAVANO GIA’ NEL 2012 LA MANOVRA CRIMINALE SOTTESA E LA IDENTITA' DI QUESTO PERICOLSO APPARATO DEVIATO


LA LETTERA DI NON DIMISSIONI ( l’opposto di ciò che hanno fatto i tanti magistrati martirizzati in silenzio dall’apparato deviato )



ORA POTETE SINO IN FONDO CAPIRE DA SOLI QUALE FOSSE LA POSTA IN GIOCO:


PERCHE’ DOVEVA ESSERE DISTRUTTO IL MAGISTRATO PAOLO FERRARO


PERCHE’ OPERARONO DI CORSA IN CONTRO TEMPO PER TENTARE DI ARGINARE LA INFORMAZIONE E DENUNCIA PUBBLICA CHE AVREI SVILUPPATO E CON QUALE ARCHITETTURA CRIMINALE SI MOSSERO


QUALE DISEGNO E GESTIONE DEL REALE POTERE DOVESSERO DISPERATAMENTE NASCONDERE


SE VI FOSSERO IN GIOCO E QUALI COMPONENTI DEVIATE ( E COME OPERASSERO )


COSA TEMEVANO CHE POTESSE ANCHE EMERGERE


COME ABBIANO OPERATO NEL SILENZIO


COME ABBIANO ATTIVATO LA FINTA CONTROINFORMAZIONE CHE COSTRUIVA IL MITO DI PSEUDO ASSOCIAZIONI CHE COPRIVANO POTERI REALI


E PERCHE’ SOLO PAOLO FERRARO POTEVA ARDIRE E DENUNCIARE RICOSTRUENDO TUTTO E CONTESTUALIZZANDO TUTTO ( SENZA IL TESTIMONE CHE CONTESTUALIZZA LE PROVE OGGETTIVE NON ESISTONO E NON HANNO UN LORO AUTONOMO SENSO COMUNQUE )


COME SIANO ARRIVATI A COMPIERE L’ERRORE MADORNALE DI METTERE IN MANO AL MAGISTRATO PAOLO FERRARO LA PROVA CERTA OBIETTIVA ED INDELEBILE DELLE MANOVRE FATTE E REATI CONNNESSI IN UN CASO EMBLEMATICO


CON QUANTA VOLGARE SICUMERA E VIOLENZA ABBIANO TENTATO DI ARGINARE LA INFORMAZIONE ANCHE A LIVELLO DI CONTROINFORMATORI DI REGIME ATTRAVERSO QUELLO CHE ORMAI IN MOLTI CHIAMANOIL "PROTOCOLLO PETTEGOLO“ ( Derisoriamente)


QUANTA INTELLIGENZA E SENSIBITA’ INTELLETTUALE IMMISERO NEI LORO DUE STUPENDI SCRITTI LUCIANO GAROFOLI ED ENRICA PERRUCCHIETTI QUANDO ANCORA STAVO CENTELLINANDO PROVE ED ANALISI



QUANTO SENSIBILE IMPEGNO SIA STATO MESSO DAI MIGLIORI DI VOI ( per ora ) AVENDO CAPITO BENE E STUDIATO …


PERCHE PAOLO FERRARO ERA ED E’ AMATO E STIMATO DALLA POLIZIA GIUDIZIARIA E DAI MIGLIORI MAGISTRATI NON CRIMINALI E DEVIATI


ORA AVETE INFINE quindi DAVANTI, ED ATTRAVERSO ME E LE VICENDE A ME COLLEGATE, UNO SPACCATO CRIMINALE DI POTERI DEVIATI CHE APRE LE PORTE A TUTTO QUELLO CHE DI CERTO ED INDICIBILE ABBIAMO INDICATO E ANALIZZATO COME DIRETTI TESTIMONI.


UN ORDITO CRIMINALE PLURIENNALE :

IL CASO FERRARO I SILENZI COLPEVOLI O CRIMINALI

UN BEL GUAZZABUGLIO INTERAMENTE DISTRICATO

RITROVANO NOTIZIE PREZIOSE SULLA INDAGINE FIORI NEL FANGO

IL RUOLO CRIMINALE E MALATO GIOCATO DA UNA FETTA DI MAGISTRATI DEVIATI DELLA PROCURA DI ROMA CHE AVEVA TUTTO DA PERDERE SE FOSSE USCITO FUORI QUELLO CHE AVEVANO COMBINATO , A PARTIRE DA PAOLO FERRARO

E qui un ringraziamento non alla rosa ma alla Margherita ...

GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA

GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA
GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA

La musica che trasmette sentimenti, valori e li testimonia oggi più che mai fà politica

LETTTERA AI MAGISTRATI

LETTTERA AI MAGISTRATI
LETTTERA AI MAGISTRATI

CDD Comitato Difendiamo a Democrazia

OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice.

ORA LA SUPERGLADIO E' ALLO SCOPERTO

Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .

Una strategia che fermi e vinca le diverse teste dell'Idra cambiando anche il corpo socio economico del mostro ,e sostituisca il potere dei popoli ai grandi poteri finanziari , impattando tutti i progetti striscianti finalizzati al dominio e controllo nell'occidente , attraverso corpi dello Stato, corpi politici, esercito e psichiatria e scienza deviati e criminalità organizzate .

CDD

CDD

CDD3

CDD3