La campagna di diffusione e distribuzione dell'ISO.DVD
“DEDALO E IL NONO GIRONE. IL FILO DEL MAGISTRATO E UN DEDALO SENZA PIU’SEGRETI”, una opera del tutto originale e frutto finale di sei anni e mezzo di lavoro, procede e coincide col richiedere a tutti un sostegno piccolo o "più militante" ma concreto, che puoi decidere indicando(modificando la somma che intendi destinare a sostegno, cui corrisponderà l'invio al vostro indirizzo mail del link dal quale scaricare l'immagine del DVD da scaricare, che potrete masterizzare o studiare in locale ed autonomamente utilizzare per diffusione e informazione pubblica.
Per ogni dettaglio informativo e per fare mente locale anche sulle ragioni e necessità che militano per il sostenere e creare un circuito di diffusione il più amplio possibile, non esitate a cliccare su



PLAYLIST YOUTUBE  Clicca sul primo tasto in alto a sinistra "Playlist" e scorri l'elenco dei video che si evidenzierà nella porzione sinistra della finestra per scegliere il video 

lunedì 24 marzo 2014

PIANETA GIUSTIZIA: PAOLO FERRARO, UN MAGISTRATO CORAGGIOSO CHE RISCHIA LA STESSA SORTE DI BORSELLINO, FALCONE E DALLA CHIESA

PIANETA GIUSTIZIA:
PAOLO FERRARO, UN MAGISTRATO CORAGGIOSO CHE RISCHIA
LA STESSA SORTE DI BORSELLINO, FALCONE E DALLA CHIESA.
MA INTANTO HANNO CERCATO DI DICHIARARLO PAZZO.

(articolo riportato integralmente a cura di di Claudio Prandini e gà pubblicato su parrocchie.it con il titolo ferrero_massoneria_2013 -errata la "e" )



INTRODUZIONE
 PRIMA CHE IL PM PAOLO FERRARO VENGA SUICIDATO
C’è un PM della procura di Roma che stava privatamente  indagando su una setta a copertura satanista diffusa negli ambienti militari. L’organizzazione su cui indaga il PM è collegata alla vicenda di Carmela Rea, nonché alla morte della donna trovata a Roma priva degli organi. Come da copione, il magistrato è stato sottoposto a una serie di procedimenti disciplinari, nonché un tentato TSO. Minacce sono arrivate a lui e alla sua donna. Cerchiamo quindi di dare massima diffusione alla vicenda, nella speranza di evitare che, come da copione, il PM venga suicidato, o gli capitino incidenti. Nella speranza di evitare un altro caso Clementina Forleo (a cui uccisero i genitori in un incidente e a cui poi causarono degli incidenti). Nella speranza di evitare un altro caso De Magistris. Nella speranza di evitare un altro dei tanti casi, meno noti ma altrettanto gravi, di persone che si sono scontrate con il fenomeno delle sette sataniche.
Di recente ad esempio un uomo si è recato alla stazione dei carabinieri di Cura di Vetralla, in provincia di Viterbo, per denunciare alcuni fatti riguardante una setta satanica. Risultato: nulla è stato fatto e l'uomo è stato rinchiuso in una clinica psichiatrica dopo che gli è stato somministrato il TSO ed è stato denunciato per porto abusivo d'arma dopo una perquisizione effettuata in casa sua.
Il fenomeno del satanismo è diffuso a macchia d’olio su tutto il terreno nazionale (e internazionale), coperto dalla complicità dei media e delle istituzioni, nonché dagli studiosi del settore che ne negano l'esistenza. Nei prossimi articoli daremo maggiore conto di questa vicenda cercando di capirne meglio i dettagli. E pubblicheremo una serie di articoli sulla diffusione del satanismo.


Conferenza stampa del Pubblico Ministero Paolo Ferraro


ROMA: MAGISTRATO DENUNCIA UNA SETTA RICONDUCIBILE
AD AMBIENTI MILITARI, CON ECCELLENTI COPERTURE
Ed il CSM lo sottopone a procedimento di dispensa dal servizio. Vicenda forse parallela o connessa ai fatti di Ascoli Piceno. Roma, 10 giu - Un noto e stimato magistrato della procura di Roma ha denunciato fatti gravi che lasciano intravvedere connessioni inquietanti.
A monte vi sarebbe la vicenda di una setta composta anche da individuabili ufficiali dell'Esercito e che riecheggia clamorosamente i possibili sviluppi delle indagini di Ascoli Piceno, mentre cominciano ad arrivare, al riguardo, numerose segnalazioni anche anonime.
Nella denuncia, il magistrato indica una serie di azioni intimidatorie ai suoi danni nonché l'esecuzione in forma coattiva di una proposta di trattamento sanitario obbligatorio in assenza di ogni requisito di legge.

I fatti denunciati evocano comportamenti e strategie note di particolari segmenti e cupole criminali e sono, in parte, oggetto di procedimenti iscritti  presso la Procura di Perugia, competente per i fatti che coinvolgano giudici della capitale.
Nel frattempo, si sarebbero verificati tentativi di screditamento, di intimidazione e di destabilizzazione che il magistrato ed i suoi legali sarebbero in grado di dimostrare documentalmente.

Su segnalazione del vertice dell'ufficio, il CSM ha avviato nei confronti del magistrato ben tre procedimenti di dispensa dal servizio, i primi due dei quali già archiviati. Il terzo procedimento è attualmente in corso (pratica n. 1/DS/2011).
Il magistrato si avvale della difesa degli avvocati Mauro Cecchetti e Giorgio Carta, nonché del supporto degli avvocati Gianantonio Minghelli e Domenico Dellomonaco, questi ultimi divenuti testimoni diretti di alcuni fatti significativi.
L'avvocato Carta  si occupa da sempre di abusi consumati nel mondo militare e, in passato, aveva denunciato possibili connessioni tra i vertici della Difesa ed alcuni giudici amministrativi.

«Il procedimento di dispensa cui è oggi sottoposto il mio assistito – dichiara  l'avvocato Giorgio Carta – appare inconsistente. Agli atti del procedimento sono depositati numerosi certificati privati e pubblici attestanti il perfetto stato di salute del medesimo ed, anzi, le sue specifiche attitudini e doti. Basterebbe acquisire le dichiarazioni scritte già esistenti e le deposizioni del personale con cui lavora, le dichiarazioni dei magistrati giudicanti con cui ha diretto e diuturno confronto o le dichiarazioni dei magistrati della Procura non direttamente coinvolti e prendere atto delle eccellenti statistiche sul lavoro di ufficio.
Il CSM, organo di autogoverno ma anche di garanzia dei magistrati, per questo presieduto dal Presidente della Repubblica, sta però procedendo con una anomala celerità, sistematicamente fissando convocazioni e scansioni procedimentali troppo ravvicinate e comunicate solo poche ore prima, di fatto rendendo impraticabile la sua difesa procedimentale e tecnica.
Il  magistrato è da sempre giudicato eccellente e solerte dagli stessi vertici della procura e dal Consiglio giudiziario. E' particolarmente stimato dal foro romano, dal personale della città giudiziaria e della polizia giudiziaria, come magistrato indipendente serio e capace. Nessuna perizia dell'amministrazione potrebbe  distruggere la sua immagine e smentire la sua documentata efficienza sul lavoro. Anche solo sotto questo profilo, quindi, il procedimento di dispensa manca ab origine di uno dei fondamentali presupposti richiesti dagli articoli 3 e 4, Regio Decreto Legislativo 31 maggio 1946, n. 511.
A fronte di fatti così gravi, chiediamo il più autorevole intervento ed ogni vigilanza istituzionale».
 ico_commenti


Omicidio Rea - Un magistrato davanti ai Pm teramani

Paolo Ferraro SETTE, AMBIENTI MILITARI,
COPERTURE ECCELLENTI E VERTICI


LA “OSCURA” VICENDA DEL GIUDICE
PAOLO FERRARO “ILLUMINATA ”

Ovviamente Paolo Ferraro ha iniziato ed intrapreso da tempo opera di informazione ed analisi a tutto tondo occupandosi di politica, storia, economia ed altro,  fornendo tutto sè stesso e le sue capacità al servizio della informazione del paese e di una prospettiva di liberazione da strategie e pratiche segrete  usate dai e per consolidare i poteri forti  dominanti .
Dominio politico sotterraneo, scelte economiche , distruzione delle autonomie nazionali e diffusione di  attività criminali di casta e di apparati , sette e trattamenti, persino omicidi e pedofilia o meglio “efebofilia ” sono ricondotti a diversificate e selezionate chiavi di lettura , ma un filo comune e una spiegazione unitaria sono ormai a disposizione . con prove dirette e metodo concreto “logico induttivo “, coma ama dire il giudice oggi dispensato per rappresaglia .  Partendo da dati obiettivi verificabili e  contestualizzati da un testimone di “lusso ” che ha attraversato l’epicentro romano, vivendone all’interno contraddizioni e oggi sapendo ricostruirne trame e chiavi di lettura,  giungiamo all’appuntamento recente con la storia, un esito storico politico ed economico puntualmente anticipato sin dalla  prima conferenza stampa resa già nel giugno 2011.  Oggi che le vicende nazionali sono ormai inequivocabili,  anche dai più perfidi esegeti del-non-vedo-non-sento-non-parlo,  sembra necessario richiamare alla mente i moniti e la lunga marcia portata avanti da Paolo Ferraro . Ognuno valuti quanto da lui anticipato e mostrato e persino dimostrato fosse oggetto di un serio ed organico lavoro e quali prospettive ulteriori tale lavoro  apra .
La originale ricostruzione peraltro dà prioritario peso alla consapevole denuncia, interruzione e sanzione delle varie attività e condotte strategiche e tattiche congegnate per il controllo sociale politico del paese e dei gangli fondamentali delle istituzioni e della società .
Grillo o Marra denunciano  casta  asservita e decaduta , e oggi finalmente anche il primo sembra porre l’accento sulla grande strategia segreta dei poteri bancari internazionali e dei poteri militari e industriali direttamente collegati contro il “signoraggio ” come strumento ed espressione del dominio del capitalismo finanziario sulla “umanità ” . . 
Paolo Ferraro parla ” in più ” della necessità prioritaria di una nuova NORIMBERGA ,  e di togliere di mano gli strumenti deviati e criminali in base ai quali viene ancora oggi esercitato il controllo e lo svuotamento oppressivi della democrazia e degli Stati: la via per la moneta del popolo e per lo Stato sociale passa perciò anche per la repressione delle condotte criminali  che altrimenti continuano a perpetuarsi e a impedire il formarsi di nuove coscienze e di una necessaria alleanza nuova contro le massonerie e caste  al potere , ormai sempre più in crisi . 
Il problema è che la stessa magistratura “scalata” e controllata trova oggi grandi difficoltà a svolgere anche al livello minimale il ruolo affidato dalla Costituzione e la risposta politica e sociale sono necessarie: una alternativa epocale senza la quale ogni proposta ed obiettivo falliranno, necessariamente, e verranno inquinati ed alterati . 
--------------------


APPROFONDIMENTO


OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice

Di seguito



SCHEDA Paolo Ferraro 

la prima conferenza a TGSKY 24 




L' elenco integrale degli articoli pubblicati che disegnano interamente quanto ricostruito,  frammento per frammento , è anche in "cddgrandediscovery su altervista.org/e riportato oltre il post , quì sotto,   nel blog .



ECCO PERCHÉ VOGLIONO METTERE A
TACERE IL PM PAOLO FERRARO
Paradossalmente il Dott. Mario Rosario Ciancio – Presidente della I Sezione bis dell’Ufficio del Giudice Tutelare del Tribunale Civile di Roma – che ovviamente sa tutto (sono cose di dominio pubblico), e che ha dichiarato che si pronunzierà entro un mese circa, potrebbe decidere di dichiarare pazzo il pur sanissimo PM Paolo Ferraro per salvargli la vita.
Ciò in relazione all’udienza di ieri, 16.5.2013, per la conclusione dell’incredibile procedimento per la nomina di un amministratore di sostegno per Paolo Ferraro, difeso dall’avv. Antonella M. Rustico, dall’avv. Salvatore Frattallone, e da me (da parte mia soprattutto per gli aspetti socio-politici e ‘dietrologici’, perché – salvo a sapere, perché lo frequento, che Paolo è sano come un pesce – non avevo seguito fin qui gli aspetti formali della questione, anche se ora lo difendo dinanzi al Consiglio di Stato contro il provvedimento del CSM con il quale lo hanno destituito).
L’eventuale tentativo di  Ciancio di salvargli la vita dichiarandolo pazzo sarebbe però inutile: lo uccideranno lo stesso.
È vero infatti che se venisse riconosciuta la sua d’altra parte palese sanità e venisse ripristinato nel suo ruolo di PM causerebbe un maxi processo in seguito al quale moltissimi magistrati e uomini di punta delle istituzioni italiane ed europee, del Governo, dell’esercito, dei media eccetera sarebbero travolti, e che i fatti, una volta sfondati i muri del silenzio della cosca mediatica, trasformerebbero la collettività in un’univoca moltitudine ruggente che li spazzerebbe via tutti.
Ma è vero anche che ormai non c’è più niente da fare: le cose sono state dette e troppi sono intenzionati a portarle avanti, a partite da me, e non possono ucciderci tutti.
Senza contare che l’uccisione di Paolo è inevitabile solo perché sono degli idioti e perderanno il controllo, ma, non solo non servirà a niente neanch’essa, ma anzi la vista del suo cadavere renderà ancora più furiosa la società, sempre più inviperita a causa del silenzio della cosca mediatica.
Una complessa situazione in cui bisognerà poi vedere che ruolo ha il fatto che il PM e il giudice Ciancio sono stati scelti, perché manca in Italia una legge sulle assegnazioni delle cause.
Mancanza di una legge che – ho scritto una trentina di anni fa – è uno strumento per la predeterminazione dell’esito dei giudizi, nel senso che, per la scelta dei giudici e dei PM, si seguono di solito criteri automatici (prefissati, ma non per legge), salvo nei casi in cui qualcuno che vi ha interesse e ne ha il potere decide di fare diversamente.
Cose che non posso dire se siano avvenute nel caso specifico perché non lo so (se lo sapessi lo direi) potendo però dire che sussistono le condizioni normative perché in questo come in altri casi il PM e il giudice possano essere stati concordati o magari anche solo scelti per il tipo di cultura, gli orientamenti, le posizioni psicologiche, le inclinazioni, i trascorsi, le appartenenze, e insomma per fare in modo che l’esito del giudizio sia in un modo o nell’altro segnato a priori.
In ogni caso una cosa è certa: la magistratura non può permettersi il lusso che Paolo sia sano di mente.
Anch’io, infatti, sostengo che la magistratura, l’esercito, le istituzioni, i governi, sono pieni di criminali deviati che è inesatto finanche definire massoneria, perché sono solo una cosca internazionale (bilderberg e altro) che decide le sorti delle democrazie e nello stesso tempo è persino dedita a follie tipo i riti satanici, le violenze sessuali, il condizionamento subliminale del pensiero, e che tutta questa gentaglia è dietro la strategia della tensione, le stragi, l’abbattimento delle torri gemelle, la finta uccisione di Bin Laden, morto dieci anni prima di essere stato ‘ucciso’ da Obama, eccetera eccetera.
Solo che Paolo su queste cose ha fatto delle indagini , ed ha in mano prove, fatti e cose che possono dimostrarle in un processo, ed era lì lì per presentare le richieste .
Un processo che, se lo ripristinassero nel ruolo, non sarebbe più possibile insabbiare, come si è sempre fatto, perché ormai sono troppi quelli che sanno e dicono in ogni dove che politica, istituzioni e media sono una cosca criminale che opera ai danni della collettività e che la magistratura è globalmente collusa culturalmente e in buona parte anche materialmente corrotta.
Ciò detto, caro Ciancio, poiché ieri ho capito che sei un uomo di buona volontà, posso farti una richiesta non proprio rituale, ma giustificata dalla gravità della situazione?
Una ritualità che d’altra parte, lo sai bene, è ormai solo nelle forme e nelle rappresentazioni che ne dà la cosca mediatica, ma non esiste nei fatti perché, dietro il sipario, accade di tutto e c’è una lotta bestiale su come dovranno essere decise le cause che contano.
Insomma la mia proposta è: vogliamo incontrarci tu, Antonella Rustico, Salvatore Frattallone e io, e cercare di trovare una soluzione concordata per evitare di dover dichiarare pazzo Paolo Ferraro come unica soluzione per evitare che lo uccidano?
Anche perché – lo mando a dire a coloro che tremano per la diffusione delle notizie dei crimini in grembiulino che hanno commesso – in fondo non è un problema: siete così tanti che non vi si può far niente: siete un partito, siete un esercito.. Come vi si potrebbe punire tutti?
Non sono infatti collusi – per aver taciuto in un silenzio che è assenso – l’intera magistratura, l’intera politica, le intere istituzioni e i media?
Insomma, miei cari, carissimi criminali mediatici e Istituzionali, non preoccupatevi, sono un ‘immoralista’, perché i moralisti mi fanno schifo, e vi assicuro: non potrà che esserci una generale amnistia, e alla fine sono anche certo che diverremo tutti amici, rideremo insieme e magari una volta, per farvi piacere, vi accompagnerò anche a puttane, perché sappiate che, e badate che non scherzo, se siete così stronzi è solo a causa dell’errata concezione di sessualità che avete voi stessi istituito per poter realizzare il tipo di potere di cui siete espressione.
E se non mi credete leggete il mio Dialogo tra l’uomo generico e il potere, di cui a La storia di Giovanni e Margherita, e vedrete che ve lo sto dicendo dal 1985.


118 Come Falcone oltre Falcone TENTATIVI DI DENIGRAZIONE E DISTRUZIONE DELLA IMMAGINE, ALL'OPERA IN DIRETTA from CDDpaoloferraro on Vimeo.

QUELLO CHE INGROIA E TRAVAGLIO NON DICONO
 E TUTTI GLI ALTRI NASCONDONO

giovedì 20 marzo 2014

DIRETTA VIDEO SUL CANALE CDD. "DAI PROGETTI DI SETTORE AL PROGETTO GLOBALE DA DISARTICOLARE PER TORNARE ALLA SOVRANITA'"

DIRETTA VIDEO SUL CANALE CDD. 20 marzo 2014 " DAI PROGETTI DI SETTORE AL PROGETTO GLOBALE DA DISARTICOLARE PER TORNARE ALLA SOVRANITA'" IN DIRETTA MARCO ATTARD PAOLO FERRARO E altri in attesa di conferme eventuali.
IL LINK COME AL SOLITO MESSO NELL'EVENTO ED IL LINK PER PARTECIPARE DIRETTAMENTE TRAMITE HANGOUT , DATO A CHI MOTIVATAMENTE CHIEDE DI PARTECIPARE IN DIRETTA . 
Come anticipato nella diretta di ieri cui abbiamo partecipato (sotto c'è il video che consiglio di ascoltare da dopo i primi 45 minuti), questa sera diretta video del CDD sul canale CDD nella quale tireremo fuori documenti dati e prove sugli strumenti di controllo CONCRETI e dinamiche di disarticolazione della libertà e della democrazia ramificate in oltre trenta anni. Dal "progetto di settore" ricacciato indietro negli anni settanta dalle avanguardie politiche e dalla sinistra comunista di allora, alla ristrutturzione della medicina e dei servizi potenziando a livelli esponenziali neurologia psichiatria e psicologi per articolare e ramificare interventi vari detrutturando la medicina di base e la sanità funzionale ad uno Stato sociale democratico. Dalla infiltrazione nel settore militare appositamente professionalizzato, ai servizi sociali case famiglie e magistrature portate lentamente a codiuvare strategie e attività che servono a fini anche opposti da quelli apparenti. Dalla scalata ai gangli burocratici ed alla magistratura, alla prova della internità al progetto globale di quei settori e frammenti deviati, al controllo TOTALE della politica. Tutto quello che preparando Mastricht, Lisbona, Valsen, MES e via dicendo ha in realtà creato IL CASO ITALIA, devastata in modo radicale. UN caso che se non affrontato con precisi interventi e terapie impedirà qualunque scelta politica sana. La vera sovranità si ripristina con una lunga marcia che disarticoli e riduca all'impotenza gli snodi costruiti per trenta anni, oggi tutti ancora operativi. Renzi che bleffa in quanto operatore di interessi chiari, non può andare neanche suggestivamente a proporre alla Merkel una dignità dello Stato, perchè l'Italia che hanno programmaticamente distrutto, ma che è ancora viva, non va bene a nessuno e per nessun fine e perchè progetti e degrado sono stati gestiti avallati o coperti dalla medesima casta nazionale. La vera alternativa è la ricostruzione dal basso, le TERAPIE e linea politica e storica che possono dare ad una lucida operazione storico politica una chanche. 
Paolo Ferraro

Giovedì 20 marzo 2014 ore 21 








CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE



SCOOP  










CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

mercoledì 12 marzo 2014

Novum purgamentum ( Nuova mondezza ) . DUE SCHERZOSI E VIRTUALI CONCORSI PER SDRAMMATIZZARE


Partecipate commentando e valutando ( in astratto ed in anonimo) secondo logica e criteri : è un gioco serio e si chiama accerchiare insieme con intelletto e coraggio il "pergamentum" che si è incistato nel cuore dello Stato ). 


PARTE PRIMA.  
Alle 00.05 del 14 gennaio 2014 si metterà  in comunicazione con la trasmissione BORDERNIGHTS  un alias "Marco" che ammetterà di essere l'utilizzatore del profilo fake " Jesus Franco".
Il fatto  è avvenuto nella trasmissione condotta dal dott. Fabio Frabetti con ospite permanente e coamministratore del sito FB corrispondente l'avv. Paolo Franceschetti. 
Puntata n. 107 del 14 gennaio 2014, reperibile il podcast sul sito di radio network al link apposito
[http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-107-14-01-2014?utm_source=widget&utm_medium=widget ]

Povero Stato italiano  Marko Giuseppe Jesus Franko e i suoi colleghi agiscono così .    
"COME FALCONE OLTRE FALCONE  ...
PROTOCOLLI (disperati) PER TENTATIVI DI DENIGRAZIONE E DISTRUZIONE DELLA IMMAGINE, ALL'OPERA IN DIRETTA" .
IL "PROTOCOLLO PETTEGOLO" TRA MAFIOSITA' E MASSONERIA DEVIATA. 
ABBIAMO INDIVIDUATO  "JESUS + FRANKO" LA  PROFESSIONE INFANGATA E LA  VERGOGNOSA IDENTITA' .
Povero Stato italiano






Questo il profilo dello Jesus 


La accurata analisi dell'intervento del personaggio "ignoto", coperto da  nick inquietante " Jesus FRanco" ALIAS "Marco" su facebook , nell'ambito della trasmissione "border nights" n. 107 del 14 gennato 2014 vi lascerà esterrefatti .. 
E' stato subito chiaro che si trattava di una attività di manipolazione e disinformazione diffamatoria , sin troppo eccessiva e   percepibile oltre ogni dubbio . 
Ed appariva abbastanza chiaro che l'intervento era atteso e che a FRanceschetti era arrivata richiesta di conferma circa la apertura della trasmissione all'intervento programmato già "indicato" . 
Più in particolare l’avv. Franceschetti chiedeva conferma in corso di trasmissione (al min 113 e 07 sec.) della possibilità di intervento esterno: “Senti Fabio scusa c'è qualcuno che mi domanda se si apre la diretta oggi .. “ 

La analisi di quello che vomiterà lo Jesus Franco  va condotta su  quattro piani .. VOCALE, LINGUISTICO CONCETTUALE, COGNITIVO  e TRAMITE LE INTERAZIONI con Paolo Franceschetti .

ANALISI VOCALE FONETICA 

ANALISI LINGUISTICO CONCETTUALE

ANALISI COGNITIVA ( cosa sa o vuol far sapere) 

ANALISI TRAMITE LE INTERAZIONI

Nel prosieguo dell'intervento mio e scambio di analisi e informazioni successive , dal  min 143  nel clip audio del podcast sul sito di radio network al link apposito 


 
 
emergerà un ruolo antecedente di ALIAS Marco Jesus Franco e infine verrà fatta ascoltare una registrazione molto interessante della Cecchignola con la voce inquietante e sacerdotale della Katia , i tremiti impauriti della altra donna della Cecchignola, con tanto di colpo di  pistola ... tra tremito e tremito,  e un cupo  " buona notte " .. che lasciano  aperte varie ipotesi .. ed il  giudizio pubblico sulle volgari farneticazioni denigratorie  e  criminali ( ai sensi art. 595 1° 2° e 3° co. CP ) dello "Jesus + FRanco" . 

NE NASCONO ORA ANCHE DUE SCHERZOSI E VIRTUALI CONCORSI PER SDRAMMATIZZARE LO SCHIFO CHE SI AGGIRA NELLA TRASMISSIONE SOPRA E NELL'AUDIO DELLA CECCHIGNOLA ?! . 


1. DI CHE E' LA VOCE PRIMO "CONCORSO" 

A chi appartiene la voce del"MARCO" con fake  

"JESUS FRANCO" che si fa "ammirare " per dieci minuti nel 

primo video audio  sopra ?!! 



2. DI CHE E' LA VOCE SECONDO  "CONCORSO" 

1A.  DI CHI E' LA VOCE AL SEC: 41 che dice " Buona Notte " ..Concorso a premi. Basta descriverla come timbro , impronta vocale e inflessione per entrare in graduatoria .. ovviamente .. poi ....... chi la riconosce scriva in anonimo ... nei commenti 



https://soundcloud.com/paolo-ferraro-quattro/stracci-da-passare-con

 VERSIONE CON MINORE DISTORSIONE 

1B. DI CHI E' LA VOCE AL SEC: 41 che dice " Buona Notte " ..Concorso a premi. 
Basta descriverla come timbro , impronta vocale e inflessione per entrare in graduatoria .. ovviamente .. poi ....... chi la riconosce scriva in anonimo ... nei commenti 


 
https://soundcloud.com/paolo-ferraro-quattro/stracci-da-passare-pulito



















CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 

martedì 11 marzo 2014

IL CDD è EREDE DI GABER

IL CDD è EREDE DI GABER e ha fatto diventare quella analisi la pratica dello smascheramento concreto delle concrete organizzazioni deviate e di strutture  sotterranee reali  ,  con dati documenti, prove e nomi e cognomi fatti e ruoli . 
Chi non appoggia e non fa propria queste concrete  analisi e questo concreto metodo,  gira intorno alle teorie ingenue del mondialismo e del sovranismo, e NASCONDE, copre e sminuisce fingendo di condividere . 
Scegliete chi fa la concreta lotta, chi fa  concrete denunce chi indica la concreta LUNGA marcia per debellare le strutture di poteri forti, elite militari deviate,   magistrati deviati, braccio politico sociale e psichiatrico giuridico del progetto in atto, da venti anni in accelerazione. 
Le infiltrazioni degli apparati e delle loro metodologie in rete e attraverso decine di gruppi associazioni e "blogs" devono  essere messe in ginocchio .  






CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE





SCOOP  











CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              

domenica 9 marzo 2014

GENOCIDIO ETNICO INFANTILE, PARAFILIA, ELITE MILITARI PROGETTI DEVIATI E FRAMMENTI DI CASTE EVERSIVI .

GENOCIDIO ETNICO INFANTILE, PARAFILIA, PEDOFILIA ELITE MILITARI  PROGETTI DEVIATI E GRAMMENTI DI CASTE EVERSIVI  .

Il genocidio etnico infantile, nei teatri dell'abominio medio-orientale ( Siria e Palestina ), è la criminale e organizzata risposta degli apparati militari e dei corpi di elite,  in “operazioni speciali”; prima ancora di essere la strategia violenta di una distruzione etnica  affidata anche a etnie locali,  comprate od usate in progetti geo politico militari .
La esperienza  sul terreno concreto è stata per lunghi anni assicurata dalle guerre solo apparentemente etniche dell'Africa, ove venivano inviate forze scelte e gruppi " di pace "   : lì hanno  visto praticare e anche "studiato ",  violenze inaudite contro le popolazioni e tra popolazioni,  ed in particolare gli eccidi e le inaudite violenze sui bambini . E lì si sono un poco esercitati a sopportare ,  e possono aver necessariamente fatto qualche  pratica,  necessaria a futura memoria . 
Lì era diretta la FALANGE NERA scoperta nel 2006, tra Benevento e Caserta, indagini condotte dalla locale Squadra mobile, finanziata con un milione di euro, e costituita da militari : un corpo nascosto non tecnicamente solo mercenario . 
Il processo condotto a Milano dall'aggiunto Spadaro perse qualche pezzo di prova, sulla matrice eversivo politica occulta , ma ha confermato il fatto storico .  
La commistione tra traffici di scorie radioattive e prodotti residuati tossici e nocivi , i traffici di armi e di stupefacenti, sono il corredo ed il quadro vago e generale, di contorno alle attività deviate,  e la prova che vi è anche di più , su un pericoloso piano inclinato strategico,  fatto di operazioni e finanziamenti sotterranei .
La "occasione" pedo-omicidaria del salto criminale degli eserciti e delle attività coperte, a ben guardare,   è stata “fornita” dal progressivo coinvolgimento di interi popoli e bambini nella giusta lotta per la sopravvivenza , per la propria terra e per la libertà . 


Ma nè i bambini dell'Intifada, ad esempio, nè i loro padri e madri avevano previsto a quale ultimo livello di abominio e crudeltà sarebbero ormai giunti, da tempo, gli invasori e apparati militari "occidentali" mutuando sinanche pratiche ed esperienze di guerre tribali . 

La palestra e formazione è stata gestita sotterraneamente nei  paesi occidentali, e per i corpi speciali in particolare , attraverso veri e propri laboratori di formazione, condizionamento e preparazione dei militari ad operazioni mostruose. Neanche è immaginabile una ipotesi diversa ( selezione di mostri psichici a monte ?!?! ) . 
Chi scrive, invece,   ha rischiato tutto ,per fare  aprire  gli occhi,  anche , su due non certo secondarie concrete palestre , cara Antonella, ed  è cosa RADICALMENTE  diversa dal consigliare di leggere un libro su Catie o di Icke. 
Oggi chiediamo formalmente proprio a te una presa chiara univoca ed ufficiale posizione su Cecchignola ed esoterismo e psico-sette militari,  a copertura"anche " della sorte dei poveri bambini ROM di Roma, immessi in quel circuito infernale . 
E quando metti le foto dei bambini straziati pensa anche un po' a quel cadavere femminile decapitato , eviscerato e svuotato degli organi con gambe tagliate che è stata messo come un trofeo , e trasportata come una valigetta con fil di ferro, su un prato a poche centinaia di metri dalla Cecchignola a tre giorni dal deposito della nostra denuncia e memoriale a Perugia . 
Chi fa quelle cose fa le cose che tu stessa, ma genericamente, denunci, a colpi di foto, nel mondo,  e per potere fare chi le fà si allena .. lì, e dove altro sennò , o lì replica, in preda a compulsiva follia , ciò cui è stato anche formato,  per attività speciali e deviate, protetto da efficienti e ristretti apparati di psichiatri, magistrati ed altro .
Tutto " Nel nome" della sicurezza nazionale , o della difesa nazionale , o di insensate strategie eversive di estrema,  usate per confondere ed abbindolare se stessi ed altri,  o ancor meglio in nome  della strategia di caste ed elite anche militari,  per una insensata progettuale distruzione intermedia della morale e del diritto , invertiti,  e per la "presa" finale del tutto ( a fin del bene , sia dato per inteso …. , che ogni atrocità è ammantata del fine magari ultimo buono : magari la distruzione del cattivo capitalismo finanziario mondiale ) .
Essi, tutti fuori dalle regole, del diritto , impuniti ed impunibili,  secondo la etica “savia” di chi vuole dominare con un progetto anche antico e comunque di medio termine e CONCRETO.
Sì,  perché etnie "inferiori" ( i poveri bambini Rom), sono stati da utilizzati ( come carne da rito, esperimento e anche distruzione) e la indagine fiori nel fango due e le tracce indiziarie forti su questo specifico capitolo,  che derivano anche dalle registrazioni della Cecchignola,  hanno ormai svelato quale sorte e quali pratiche riguardavano i trecento bambini ROM e i moltissimi di più dei quali non se ne è mai saputo più nulla .
E la “cultura “ violenta e immancabilmente razziale e NAZI-KOMM che svelano gli stessi militari nella Cecchignola coinvolti, e persino protagoniste secondarie , è ormai frutto di conoscenza DIRETTA diffusa,  inarrestabilmente .
Ho sacrificato tutto anche per questa porzione di verità informativa ( che è altra cosa dalla "verità " assoluta che NON esiste ),   ricostruita con amore per la gente e per il bene mio, dei nostri figli e nipoti e della umanità intera . 
Sono in giochi valori universali,  e non me ne ammanto ma mi indigno , per la malcelata supponenza, fredda e distratta arrogante condiscendenza di una certa genia complottista infiltrata, dalla seconda metà degli anni duemila nel mondo del web "irretendo" "distraendo" e "confondendo" , per  ben altri compiti da quello che ci siamo dati. 
Non ho inventato io né la etica, né la morale, né la criminalità né i progetti deviati né ne ho scoperto o svelato le astratte categorie o poi  conoscenze fallaci e spesso dolosamente parziali etero-gestite: ma ho portato frammenti centrali concreti, che non servono a fare romanzi e libri ma intelligenza dei fatti ed analisi concrete, esupportati con prove percepibili, vagliabili e verificabili e supportati e contestualizzati da "un" teste.
Di questo "teste"  non dico quì “superlativo” ed "UNICO "  nella storia di dinamiche di denuncia globale di questo tipo, e non tanto per gli agguati arroganti del ”protocollo perttegolo“,  che lasciano il tempo che trovano, nè per la schiera di tecnici della mente (psichiatri deviati) inferociti, scoperti ed in perenne criminale appostamento contro tante persone perbene incappate nelle cose da celare . 
Questa genia di  criminali sotto specie professionale , in un perenne stato di dissociazione  tra piani e ruoli [ http://cddpsichiatriaepsicologiadeviate.blogspot.it/2013/08/medici-e-psichiatri-in-conflitto-di.html ] ,  vanno ormai perdendo testa e geniale equilibrio del male,  da strateghi autoincartatisi  ed esecutori  oggi malcerti, ma sempre pericolosi per sè e per gli altri.
Non è più possibile astenersi, nel silenzio, dal prendere NETTA UFFICIALE POSIZIONE su ciò che ho “empiricamente",   ed in un luogo concreto scoperto, e poi , a spregio del principio di autotutela, diffuso sulla mia pelle, in realtà obbedendo ad un comando etico che non riguarda certo solo  magistrati ed avvocati. 
Nè è più possibile sottacere che quello che ha ricostruito chi scrive delle attività coperte ed estreme nella caserma di Ascoli Piceno è divenuto non solo frutto di una inchiesta giudiziaria militare , ma era indicato nella stessa ordinanza del GIP Cirillo ( che ovviamente non aveva la congerie di elementi di quadro utilizzati da noi, per capire ed inquadrare scenari e dinamiche: ma i giudici  lavorano, a stretto rigor di bazzica, con le macchine fotografiche , immortalano , fissano, zoommano e  congelano in una foto , non usano le videocamere ed i filmati di medio , lungo o retrospettivo periodo,  eppur dovrebbero, per capire  ) .

L'Istituto culturale Italo Albanese.
L'Istituto culturale Italo Libanese,  cui vengono iscritti gratuitamente militari, vede avvocati partecipanti e certo militari , e questi hanno avuto pensiamo, ruoli e storie in Somalia , Etiopia ed altrove ivi comprese Serbia ed Albania. 



Due avvocati quali CONSIGLIERI LEGALI rivestono un ruolo nella associazione: uno risulta essere ( dal sito in rete http://istitutoculturaleitalolibanese.it/it/organizzazione/chi-siamol'AVV Antonella Rustico, CONSIGLIERE LEGALE,  l'altro,  del pari CONSIGLIERE LEGALE, AVV. CARLINI FRANCO .

UNA VICENDA ILLUMINANTE 
La vicenda illuminante di Franco Carlini, tenente colonnello dei Bersaglieri,  coinvolto inizialmente e poi  scagionato in una dubbia vicenda,  e infine vittima del tentativo di azzittirlo con denunce dei medesimi vertici militari che non potevano non sapere della vicenda Carlini, e del teatro grave in cui la iniziativa a danno di questi si erano concretizzate, denota un livello di doppiezza,  e degrado anche, incommensurabili .
Ben coperti di norma militari appartenenti ad apparati di elite ( vera), che si esercitano sulle attività deviate coperte per "fini militari e strategici ", sul Carlini calò il silenzio … ( quello duro, aggettivabile a  doppia “M” ) .




BAMBINI ROM CARNE DA MACELLO SPERIMENTAZIONE E PALESTRA ?! UNO SPACCATO DA CELARE A QUALUNQUE COSTO .
E a chi osasse obiettare un argomento vituperabile sulle vicende più nostrane dico subito : le circostanze che vi siano famiglie e gruppi ROm in degrado e povertà che accettano ( e d'altronde al silenzio che potrebbero opporre ricattati e minacciati permanentemente ?! ), e che sia ipotizzabile scambio in denaro . non hanno  alcuna valenza  critica e non tolgono  nulla.
I bambini africani, siriani e palestinesi si attendono che concretamente vengano tutelati anche i bambini Rom in Italia da chi mette solo foto sul medio oriente insanguinato .
I nostri bambini come  i bambini ROM sono figli di Dio e comunque uguali , come certo lo sono i bambini somali, i bambini siriani, i bambini palestinesi e via dicendo .
Si è tentato di distruggere anche la identità professione e vita de "il " magistrato Paolo Ferraro, pur di abborracciare una copertura che salvaguardasse  anche decenni di manovre ed accerchiamenti usati nel mondo sotterraneo del controllo progressivo delle istituzioni, da parte di elite militari che in  condivisione gestivano strategie eversive non convenzionali,  per conto terzi soprattutto, ma assaporandone il senso di potenza e la piegabilità anche  a fini squisitamente propri,  di caste selezionate .
E pur di coprire,  ancora saltuariamente eruttano scemenze  gli utili idioti od inutili accattoni infiltrati della controinformazione di apparato ( l'elenco, nomi e cognomi, fatevelo da soli ),  tentando di annacquare, confondere  e confutare ( con argomenti da poveri dementi,  talmente tanto screditati ed inefficienti, da lasciare “basiti“ ).
Ma il silenzio imbarazzato, ed il silenziamento doloso ( controcorrente , visti i nostri risultati diffusivi ) non sul nome e cognome nostro, ma sulla vera natura delle scottanti realtà fatte emergere da noi,  in un duro lavoro di due anni e mezzo, è quello che a sua volta lascia interdetti e indigna.  

APPELLO A " GIOCHIAMO ALLO SCOPERTO ?!" 
Fernando Rossi e Monia Benini, Giulietto Chiesa,  avvocato Franceschetti Paolo,  e vari : non c'è più spazio per la ambiguità o per l'incertezza, di chi doveva capire e ricostruire attentamente prendendosi i tempi necessari ed attendeva il momento opportuno. 
Avv. Antonella Rustico, oltre a postare foto di bambini medio orientali straziati, ti viene chiesto di prendere una chiara precisa posizione pubblica ( non un qualche "click piacione "anodino e neutro ) sul corpo di elite che si esercitava,  divertiva un poco e gestiva attività coperte anche a fini altri nella Cecchignola , in qualche  abitazione “coperta “ e a sua volta protetta .
NON E' PIU possibile non prendere posizione :  invitiamo a dire pubblicamente ciò che sapete e che pensate sulla esatta vicenda di quelle case della Cecchignola , teatro di sperimentazioni , attività di affiliazione , sperimentazione e formazione alla crudeltà violenta "anche " nei confronti di infelici minori : i bambini ROM,  sui quali tutto si può , dei quali nulla si dice e a danno dei quali tutto sembra giustificabile e possibile.
Sappiamo  che eccederete  dagli ambiti concessi, ma la ipocrisia e il buonsenso comune, nella più fetida intrepretazione "politichese"   ci hanno stomacato.  

Paolo Ferraro . 


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE


SCOOP  











CANALE VIMEO CDD


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE              


DOWNLOAD DA GOOGLE DRIVE

Download














In locale l'intero blog paoloferraro.blogspot.it visionabile completamente come in rete. Cliccando sul tasto sopra scaricherete sul vostro pc un file zip col nome del blog: cliccando sopra il file e cioè scompattandolo con un programma qualunque che gestisce i file compressi, sul vostro pc verrà creata una directory col nome del blog archivio. Nella directory troverete il file index.html in vista, tra tante altre sotto directory. Cliccando su questo file navigherete in tutto il blog ed in tutta la documentazione e tutte le pagine in locale.


N.B. copiando tutto il contenuto da voi scaricato su un CD o DVD sarete in grado di regalare far visionare e diffondere due blog offline completi: un pensiero e regalo innovativo.

Il BLOG paoloferrarocdd.eu off line da scaricare e regalare


DOWNLOAD DA GOOGLE DRIVE

Seguendo le semplicissime istruzioni sopra ( scarica - scompatta e clicca poi su index.html) potete scaricare ed avere a disposizione il blog paoloferrarocdd.eu in locale, con tutti gli articoli, ed altresì con l'indice nuovo riordinato (il tutto alla data del 16 dicembre 2015 in attesa del blog e regalo integralmente aggiornato a Pasqua 2016 )


N.B. copiando tutto il contenuto da voi scaricato su un CD o DVD sarete in grado di regalare far visionare e diffondere due blog offline completi: un pensiero e regalo innovativo.

Ascolta leggi valuta e condividi articolo per articolo










Oggi presso Italia


IL PAESE DEVE SAPERE ..






CLICCA SUI SINGOLI TASTI DI CONDIVIONE PER OGNI ARTICOLO NEL POST O SU SCOOP, OPPURE SUL TASTO "SHARE" ACCANTO, NELLA COLONNA DESTRA DEL BLOG, CHE CONSENTE DI CONDIVIDERE SU 19 NETWORK A TUA SCELTA L'INTERO POST DEL BLOG.

PUOI ANCHE COPIARE L'INTERO POST ED INCOLLALO SU MAIL ED INVIARLO COI TUOI INDIRIZZI E A TUTTI GLI INDIRIZZI CHE TROVI UTILI.


ORA E' IL MOMENTO DI DIFFONDERE TRA TUTTI:


IL PAESE DEVE SAPERE ..


BISOGNA FAR SAPERE AGLI ITALIANI


http://diffusionecdd.blogspot.it/2015/09/diffusione.html






SCOOP LA GRANDE DISCOVERY SU

SCOOP ED FB

IN 63 ARTICOLI E MILLE PROVE






SCOOP ALTRI CANALI




















SIETE ORA SUFFICIENTEMENTE MATURI ED INFORMATI PER LEGGERE ED ASCOLTARE IN MODO ATTENTO COMPLETO E CONSAPEVOLE:


IL MEMORIALE DEL 7 MARZO 2011


IL DOCUMENTO SU PISTA FAMILIARE E USO ETERODOSSO DEL DIVORZIO ( e allegati )


LE PROVE AUDIO della CECCHIGNOLA e relative contestualizzazioni


GLI ESPOSTI DENUNCIA MEMORIE AL CSM CHE SMASCHERAVANO GIA’ NEL 2012 LA MANOVRA CRIMINALE SOTTESA E LA IDENTITA' DI QUESTO PERICOLSO APPARATO DEVIATO


LA LETTERA DI NON DIMISSIONI ( l’opposto di ciò che hanno fatto i tanti magistrati martirizzati in silenzio dall’apparato deviato )



ORA POTETE SINO IN FONDO CAPIRE DA SOLI QUALE FOSSE LA POSTA IN GIOCO:


PERCHE’ DOVEVA ESSERE DISTRUTTO IL MAGISTRATO PAOLO FERRARO


PERCHE’ OPERARONO DI CORSA IN CONTRO TEMPO PER TENTARE DI ARGINARE LA INFORMAZIONE E DENUNCIA PUBBLICA CHE AVREI SVILUPPATO E CON QUALE ARCHITETTURA CRIMINALE SI MOSSERO


QUALE DISEGNO E GESTIONE DEL REALE POTERE DOVESSERO DISPERATAMENTE NASCONDERE


SE VI FOSSERO IN GIOCO E QUALI COMPONENTI DEVIATE ( E COME OPERASSERO )


COSA TEMEVANO CHE POTESSE ANCHE EMERGERE


COME ABBIANO OPERATO NEL SILENZIO


COME ABBIANO ATTIVATO LA FINTA CONTROINFORMAZIONE CHE COSTRUIVA IL MITO DI PSEUDO ASSOCIAZIONI CHE COPRIVANO POTERI REALI


E PERCHE’ SOLO PAOLO FERRARO POTEVA ARDIRE E DENUNCIARE RICOSTRUENDO TUTTO E CONTESTUALIZZANDO TUTTO ( SENZA IL TESTIMONE CHE CONTESTUALIZZA LE PROVE OGGETTIVE NON ESISTONO E NON HANNO UN LORO AUTONOMO SENSO COMUNQUE )


COME SIANO ARRIVATI A COMPIERE L’ERRORE MADORNALE DI METTERE IN MANO AL MAGISTRATO PAOLO FERRARO LA PROVA CERTA OBIETTIVA ED INDELEBILE DELLE MANOVRE FATTE E REATI CONNNESSI IN UN CASO EMBLEMATICO


CON QUANTA VOLGARE SICUMERA E VIOLENZA ABBIANO TENTATO DI ARGINARE LA INFORMAZIONE ANCHE A LIVELLO DI CONTROINFORMATORI DI REGIME ATTRAVERSO QUELLO CHE ORMAI IN MOLTI CHIAMANOIL "PROTOCOLLO PETTEGOLO“ ( Derisoriamente)


QUANTA INTELLIGENZA E SENSIBITA’ INTELLETTUALE IMMISERO NEI LORO DUE STUPENDI SCRITTI LUCIANO GAROFOLI ED ENRICA PERRUCCHIETTI QUANDO ANCORA STAVO CENTELLINANDO PROVE ED ANALISI



QUANTO SENSIBILE IMPEGNO SIA STATO MESSO DAI MIGLIORI DI VOI ( per ora ) AVENDO CAPITO BENE E STUDIATO …


PERCHE PAOLO FERRARO ERA ED E’ AMATO E STIMATO DALLA POLIZIA GIUDIZIARIA E DAI MIGLIORI MAGISTRATI NON CRIMINALI E DEVIATI


ORA AVETE INFINE quindi DAVANTI, ED ATTRAVERSO ME E LE VICENDE A ME COLLEGATE, UNO SPACCATO CRIMINALE DI POTERI DEVIATI CHE APRE LE PORTE A TUTTO QUELLO CHE DI CERTO ED INDICIBILE ABBIAMO INDICATO E ANALIZZATO COME DIRETTI TESTIMONI.


UN ORDITO CRIMINALE PLURIENNALE :

IL CASO FERRARO I SILENZI COLPEVOLI O CRIMINALI

UN BEL GUAZZABUGLIO INTERAMENTE DISTRICATO

RITROVANO NOTIZIE PREZIOSE SULLA INDAGINE FIORI NEL FANGO

IL RUOLO CRIMINALE E MALATO GIOCATO DA UNA FETTA DI MAGISTRATI DEVIATI DELLA PROCURA DI ROMA CHE AVEVA TUTTO DA PERDERE SE FOSSE USCITO FUORI QUELLO CHE AVEVANO COMBINATO , A PARTIRE DA PAOLO FERRARO

E qui un ringraziamento non alla rosa ma alla Margherita ...

GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA

GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA
GUARDA IL BLOG CDDGRANDEDISCOVERY SU ALTERVISTA

La musica che trasmette sentimenti, valori e li testimonia oggi più che mai fà politica

LETTTERA AI MAGISTRATI

LETTTERA AI MAGISTRATI
LETTTERA AI MAGISTRATI

CDD Comitato Difendiamo a Democrazia

OCCORRE riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice.

ORA LA SUPERGLADIO E' ALLO SCOPERTO

Una lunga ma veloce marcia verso una nuova società per mettere amorevolmente alla porta massonerie deviate, poteri forti e capitalismo finanziario, facendo fallire il progetto più inquietante della storia della umanità, ma anche gli altri di riserva portati avanti da chi vuole perpetuare dominio e sopraffazione . Occorre perciò riunire e fondere insieme valori cristiani, valori laici, programmi contro le massonerie nere ed i poteri occulti, deviati e non, progetti di democrazia diretta ed economico sociali ridisegnando le ideologie e superando il declino in atto, governato da oligarchi e trasversali alleanze di vertice. Realizzare per la prima volta una reale democrazia diretta e ripartire da una riformulata sovranità nazionale e monetaria con nuove alleanze geopolitiche, superando le obsolete distinzioni ideologiche e creando un sistema di idee e valori del TERZO MILLENNIO. non è utopia è una necessità storica . La costruzione di un intellettuale collettivo diviso in aree tematiche di lavoro, l'uso massiccio e sistematico della rete , la creazione di metodologie di intervento che consentano di arrivare capillarmente in tutti il luoghi informatici e di creare dibattiti, contraddizioni, crescere allargandosi continuamente, e disarticolare false convinzioni ed apparati , costituisce lo strumento operativo del pari necessario e coerente al fine .

Una strategia che fermi e vinca le diverse teste dell'Idra cambiando anche il corpo socio economico del mostro ,e sostituisca il potere dei popoli ai grandi poteri finanziari , impattando tutti i progetti striscianti finalizzati al dominio e controllo nell'occidente , attraverso corpi dello Stato, corpi politici, esercito e psichiatria e scienza deviati e criminalità organizzate .

CDD

CDD

CDD3

CDD3